Come Sostituire un Vetro Rotto

A casa può capitare, con un movimento fatto male o perché abbiamo bimbi che gironzolano per la casa, che un vetro si rompa. La cosa fondamentale è quella di sostituirlo al più presto per mettere in sicurezza noi e le persone che ci circondano. Segui la guida.

Prima di tutto devi eliminare tutti i frammenti di vetro che sono rimasti nel telaio attaccati. A questo proposito, usate dei guanti di gomma spessi, che è sempre bene tenere in casa. Cominciate da quelli in alto che sono i più pericolanti per passare poi agli altri: Scardinate la finestra e poggiatela su un piano di lavoro.

Raschiate lo stucco esistente e smontate i listelli fermavetro presenti con l’uso di un giravite. A questo punto occorre prendere le misure della lastra (che devono essere di un paio di millimetri inferiori a quelle rilevate, sia per avere un inserimento più facile, sia per lasciare un po’ di gioco in previsione di un’eventuale dilatazione termica.

Procurarsi il vetro nuovo che deve avere lo stesso spessore di quella precedente, altrimenti non si riesce a farla entrare nella scanalatura. Riposizionate il vetro nella sua guida e fissatelo con i listelli, oppure con lo stucco che va applicato con la spatola, questo va rifinito comprimendolo e lisciandolo con un attrezzo curvo o anche semplicemente con il dito, in modo da dargli una forma leggermente concava.

Alessandro