Come Riparare la Vasca da Bagno in Casa

Invecchiando, lo smalto delle vasche da bagno diventa opaco, il calcare si posiziona sulla sua superficie e talvolta saltano persino delle schegge sullo smalto o sulla porcellana. Vi propongo allora qualche consiglio per riparare i piccoli danni più normali.

Smalto danneggiato o scheggia. Se non si tratta che di un piccolo graffio o di una scheggia poco importante, mascheratela con una pittura idonea venduta nei negozi di accessori per auto o anche nei colorifici (possono essere utilizzate altrimenti le pitture per sculture che vanno comunque benissimo).

vasca

Per il tartaro. Non servitevi del prodotto utilizzato per le toilettes: molto corrosivo, attacca lo smalto lasciandolo rugoso al tatto. Se le tracce di tartaro non sono troppo evidenti, strofinatele con 1/2 limone cosparso di sale fine, o versatevi dell’aceto. Nei casi gravi, impiegate un prodotto destinato ad eliminare il tartaro dalle macchine elettriche (ferro da stiro, caffettiera, ecc.).

Per fare brillare lo smalto o la porcellana, strofinate di tanto in tanto la vasca con uno straccio imbevuto di essenza di trementina (operate con la finestra aperta, e naturalmente, lontano dallo scaldabagno acceso). Il mezzo migliore per ottenere uno splendore incomparabile dello smalto, senza attaccarlo con prodotti troppo forti, consiste nell’utilizzare del sapone nero puro addizionato di qualche goccia di conegrina. Se vi sono tracce giallastre nella vasca, spalmate uno strato abbastanza spesso di sapone nero, lasciatelo per una notte e sciacquate quindi con acqua pura.

Alessandro