Come Comportarsi a Tavola

Le buone maniere sembrano essere state dimenticate da tutti. Più che una guida, questo vuole essere un invito al ritorno all’educazione e al buon comportamento a tavola. Memorizza le poche regole di bon ton e comportati bene a pranzo e a cena con amici.

La postura è fondamentale a tavola. Porta le gambe sotto il tavolo e fai in modo che non sporgano lateralmente alla sedia. Anche se questa presenta dei poggia-piedi non usarli. Risulta essere importante che durante tutto il tempo dell’alimentazione non appoggi i gomiti lateralmente al piatto. Al massimo è tollerata la presenza di un solo gomito. Mentre mangi i tuoi avambracci potranno poggiare all’angolo del tavolo. “Stai dritto con la schiena” in ogni momento della giornata ma a tavola ancora di più.

Siediti in modo corretto solo dopo aver fatto accomodare la tua signora e non sederti mai e non iniziare mai a mangiare prima della padrona di casa. Una volta che ti sei seduto prendi il tovagliolo (non stenderlo del tutto, aprilo per formare un rettangolo) e poggialo sulle tue gambe. Adopera il tovagliolo sempre prima di bere per non lasciare alcun alone sui bordi del bicchiere.

Fai attenzione a non poggiare il cellulare sulla tovaglia. Mettilo via, lascialo nella tasca della giacca o nella borsetta, ma non tenerlo a tavola. Se sei al ristorante e sono previste più portate, le posate vanno riposte nel piatto seguendo una regola facile: poggiale come se il piatto fosse il quadrante di un orologio e le posate le lancette che indicano le 4:20.

Risulta essere banale ma è fondamentale deglutire prima di parlare. Non si parla mai a bocca piena o a limite, se hai poca quantità di cibo, puoi coprirti la bocca con una mano.

Altri piccoli accorgimenti possono rivelarsi molto utili. Stai attento a non fare rumore e a non piegare il collo all’indietro quando bevi (cattiva abitudine che hanno molti) e per i piatti comuni non usare mai le tue posate personali per prendere la tua porzione di vivande. Se sono servite olive o frutta come ciliegie, il nocciolo va riposto nel piato con discrezione: depositalo nel tuo pugno chiuso e poi poggialo nel piatto.

Alessandro